La pida se parsot la pis un po’ ma tot!

Eventi
Scritto il 8 settembre 2018

La pida se parsot la pis un po' ma tot!

​(La piadina con il prosciutto piace un po’ a tutti!)

​Come ogni anno in questo weekend che segna la fine della stagione estiva, a Bellaria è in corso il weekend dedicato alla Piadina per festeggiare la vera tradizione romagnola del cibo e dei sapori.

Ad animare le vie del centro di Bellaria troverete stand, degustazioni, spettacoli, show cooking, che sapranno conquistare grandi e piccini!

Qui potete scaricare il programma completo dell'evento.

Per l’occasione anche noi vogliamo rendere omaggio a questo meraviglioso prodotto della Romagna e portarlo anche nelle vostre case, condividendo con voi la nostra ricetta della piadina romagnola in 2 versioni: quella classica e quella rivisitata in chiave “light”.

Ingredienti per circa ​8 piadine:

  • 1 Kg di farina “0”
  • 100 gr di strutto
  • Acqua tiepida q.b.
  • 4 gr di bicarbonato
  • 20 gr di sale


​Versione light per circa ​8 piadine:

  • 1 Kg di farina “1”  
  • 80 gr di olio evo  
  • Acqua tepida q.b.
  • 16 gr di cremor tartaro + 4 gr bicarbonato
  • 20 gr di sale

Disponete la farina a fontana su un tagliere o in un’ampia ciotola e versate al centro tutti gli ingredienti.

Aggiungere acqua tiepida lavorando l’impasto fino ad ottenere un panetto sodo e omogeneo e dividetelo in 8/9 palline da lasciare riposare un’ora circa coperte da un panno e una pellicola in modo che la pasta non si secchi.

A questo punto stendere le palline una ad una con il matterello in forma circolare fino al raggiungimento dello spessore di circa 3-4 millimetri.

Cuocere le piadine sulla teglia apposita, o in padella antiaderente (a fuoco dolce) qualche minuto da una parte e qualche minuto dall’altra, senza girarla più volte per evitare di seccarla.

Farcite le vostre piadine a piacere: noi vi consigliamo le classiche con prosciutto oppure squacquerone e rucola. Se invece volete azzardare gusti più particolari e innovativi potete abbinare la frutta coi formaggi oppure salsiccia, patate e scamorza.

Per i più golosi? … ovviamente crema di nocciole!

La farina “1” diversamente dalle farine bianche 00 e 0, è meno raffinata in quanto contiene un maggior quantitativo di crusca e di germe di grano che, essendo ricche di fibre e vitamine, ne aumentano il valore nutritivo e la digeribilità.

 L’olio evo renderà la vostra piadina più salutare con una differenza di gusto e consistenza davvero impercettibile: la pasta risulterà meno fragrante ma acquisterà maggiore croccantezza e l’aroma sarà decisamente migliore.

 Richiedi preventivo